Le Regole del Buon Copy

Anche in questo caso le regole ci permettono di capire la stesura di un buon lavoro in ottica SEO

Scrivere un articolo in ottica SEO è un’attività certo non semplice a cui purtroppo non possiamo sottrarci soprattutto se siamo coscienti che un corretto posizionamento su Google è fondamentale per la nostra azienda.

In poche parole possiamo dire che scrivere un articolo in ottica SEO significa avere le capacità di redigere dei contenuti che rispecchiano principalmente le esigenze di chi cerca informazioni sui motori di ricerca e poi le esigenze di Google.

Articolo ottica seo

Non solo i nostri clienti o quelli potenziali sono diventati sempre più esigenti sui contenuti, ma anche Google preferisce premiare la qualità e la pertinenza dei testi rispetto all’uso frenetico di keyword all’interno dei nostri articoli.

Detto questo proviamo a capire come poter scrivere un articolo.

📌Studia il settore

Qualsiasi cosa vogliamo fare, qualsiasi attività vogliamo cominciare tutti sappiamo che la prima fase è sempre quella dello studio.

Capire il settore di riferimento, il mercato come si muove, il target ed i suoi bisogni.

Oltre a tutto questo dobbiamo capire con quali keywords i nostri concorrenti si sono posizionati.

Non ti dico di copiare i contenuti dei tuoi competitor solo capire come e perché hanno un buon posizionamento nella SERP.

📌Ricerca le keywords

Adesso siamo pronti per la fase successiva, capire come ti cercherebbero gli utenti su Google.

In questo frangente, tranne che non sei un sensitivo, hai bisogno di un aiuto.

Sono molti gli strumenti che puoi utilizzare per farti dare una mano: Seo Zoom, Neilpatel,   Google Trends, tanto per citarne qualcuno.

📌 – Ottimizza il titolo

L’importanza del titolo è indiscutibile, non solo per dare un nome al tuo articolo, ma soprattutto per attirare l’attenzione dell’utente quando lo visualizza.

Ma come abbiamo detto dobbiamo lavorare affinchè il nostro articolo compaia in prima pagina su Google.

Di sicuro una delle prime cose da dover fare è quello di posizionare nella parte iniziale del nostro titolo la keyword principale scelta per il nostro articolo, altrimenti rischiamo che Google possa troncare la parte finale del titolo.

📌Ottimizza le immagini

Le immagini sono uno strumento utilissimo per la nostra strategia, anche perché sono un fattore di ranking su Google ed è per questo che ne dobbiamo curare l’ottimizzazione.

La primissima cosa da fare è semplicemente inserire all’interno del nome del file la keyword scelta con cui l’immagine potrebbe posizionarsi in Google Images.

Un altro aspetto da non sottovalutare per le immagini è quella del suo formato, sappiamo tutti quanto importante è la velocità di caricamento del nostro sito per i nostri utenti ed anche per Google.

Scegliere il formato che garantisca il miglior rapporto qualità e quantità con livelli di compressione migliori diventa prioritario per garantire il corretto e veloce caricamento del nostro sito.

📌Organizza il testo

Passiamo al testo, qui mi sento di dire che non dobbiamo inventarci nulla ma dobbiamo “semplicemente” rispettare le regole per redigere nel miglior modo possibile il nostro articolo.

> Inserisci la keyword nel titolo dell’articolo con tag H1

> Crea un sottotitolo con tag H2 contenente la keyword o un termine o concetto simile e legato a quello principale

> Fai in modo che nel primo paragrafo la tua Keyword sia presente e si veda

> Inserisci qualche link in uscita, anche nel tuo sito stesso o in siti dove il tema è inerente al tuo

> Realizza un pezzo che abbia almeno 300 parole e fai molta attenzione alla ricorrenza della keyword nel testo, non Esagerare!

> Per finire inserisci una CTA, chiedi di condividere il tuo articolo o altro di simile.

📌Fai attenzione al link building

Con il termine Link building intendiamo la costruzione di una rete di collegamenti tra un sito ed altri.

Google apprezza tantissimo i link, possiamo dire che ne ha proprio di bisogno per fornire agli utenti le risposte più pertinenti quando effettuano una qualsiasi ricerca.

Occhio che Google controlla la qualità e la quantità di questi link quindi attenzione ad inserire link pertinenti all’argomento trattato.

📌Crea un permalink semplice

Il permalink è un tipo di URL che indica un contenuto specifico, utilizzare in modo corretto i permalink, ti permette di realizzare un’architettura del tuo sito web stabile e chiara sia per l’utente finale che per il motore di ricerca.

📌Occhio alla lunghezza

Lo abbiamo detto prima e lo ripetiamo adesso, quando realizziamo un pezzo facciamolo in modo che abbia almeno 300 parole!

📌Scrivi contenuti originali ed interessanti

Per finire la cosa più importante dobbiamo scrivere pezzi interessanti ed originali, facile no?!? Questo è fondamentale, Google premia proprio l’originalità e soprattutto l’interesse dei contenuti e come questi vengono.

Se navigate su internet di articoli e di gente che parla di regole sul copy ne troverete a bizzeffe, in questo caso ho voluto solo ricordare alcune piccole regole per me e per voi.

Se hai trovato interessante questo articolo seguitemi sui miei canali social

📌 https://www.facebook.com/gioachinolauricella.it

ed iscrivetevi alla newsletter.

Gioachino_Lauricella

Richiedi la tua consulenza gratuita

Gioachino_Lauricella

Grazie per avermi contattato

Ti contatterò il prima possibile.

Volevo ricordarti che la TUA PRIMA CONSULENZA SARÀ GRATUITA.